FONDAZIONE ELISABETTA FRANCHI ONLUS

Da sempre attiva in prima persona nella difesa dei diritti degli animali attraverso il supporto di numerose iniziative per la loro salvaguardia, oggi la designer le ha finalmente incorporate in un unico progetto: la FONDAZIONE ELISABETTA FRANCHI.
Un brand, che oltre alla passione per la moda, veicola un messaggio molto forte e porta con sé una missione, quella di “dare voce a chi non ne ha”, a coloro che pur non parlando, attraverso gli occhi riescono a dire molto di più. A partire dall’adesione al FUR FREE RETAIL PROGRAM della LAV (una delle più importanti associazioni italiane a difesa degli animali), che ha segnato tra il 2012 e il 2013 l’eliminazione della pelliccia animale dalle sue collezioni, seguita da quella della piuma d’oca e della lana d’angora, Elisabetta Franchi ha intrapreso un percorso sempre più ambizioso orientatoverso la salvaguardia di questa categoria,come dimostrato anche dalla costruzione e finanziamento dell’Island Dog Village EF, un’oasi di salvezza e centro di accoglienza nel Nord della Cina per i cani sottoposti alle barbarie del Festival dello Yulin. Queste attività, insieme alle altre iniziative già intraprese, verranno oggi sostenute e portate avanti attraverso la Fondazione Elisabetta Franchi, che vede come obiettivo principale, entro la fine del 2019, la costruzione di un rifugio per gli animali a Forlì, con la funzione di accogliere cani di strada dalle condizioni precarie o di maltrattamento, dando loro una casa, delle cure e successivamente una famiglia.

Tra le altre missioni della Onlus, l’espandere il suo operato in Asia, per continuare a contrastare il fenomeno del Dog Meat Trade, ed anche nel Sud Italia, dove saranno garantiti degli aiuti per sostenere i rifugi in difficoltà.
L
a Fondazione supporterà inoltre i tantissimi canili carenti di beni di prima necessità e tutti i volontari che ogni giorno salvano dalla strada migliaia di cani dalla morte certa. “Non abbiamo bisogno di indossare una pelliccia per la nostra vanità”, rimane il motto alla base dei numerosi progetti benefici della designer, che si sposano con la filosofia interna all’azienda, che attraverso l’adesione al progetto DOG HOSPITALITY nel 2013, è diventata la prima azienda in Italia ad aprire le porte agli animali dei dipendenti, che potranno così portare con sé in ufficio i propri amici a quattro zampe, migliorando l’atmosfera lavorativa e la produttività. La Fondazione Elisabetta Franchi è stata inoltre riconosciuta come ONLUS.

Per informazioni aggiuntive:
fondazioneelisabettafranchionlus@elisabettafranchi.com


Donazioni
Iban:

IT30T0323901600100000180348

PayPal:
fondazioneelisabettafranchionlus@elisabettafranchi.com
oppure clicca direttamente: